Poesie







Le Poesie che m'incantano!


"Io amo la semplicità che si accompagna con l’umiltà,
mi piace la gente che sa ascoltare il vento sulla pelle"
"Sentire gli odori delle cose, catturarne l’anima. 
Perché lì c’è verità, lì c’è dolcezza, 
lì c’è sensibilità, lì c’è ancora amore."






Le mie poesie stanno
davanti alla tua porta,
bussano e si inchinano:
mi apri?
Le mie poesie hanno
un suono di seta
come il fruscio del tuo vestito
sulle scalinate.
Le mie poesie
portano un dolce profumo
come nell'aiuola tua preferita
il giacinto.
Le mie poesie son vestite
di un rosso cupo,
che come il tuo vestito di seta
fruscia ed arde.
Le mie più belle poesie
assomigliano del tutto a te.
Stanno davanti alla porta e s'inchinano:
mi apri?

Hermann Hesse




La notte è silenziosa
e nel suo silenzio
si nascondono i sogni.

Kahlil Gibran









Non celare il segreto del tuo cuore...
Non celare il segreto del tuo cuore,
amico mio.
Dillo a me, solo a me, in segreto.
Tu che sorridi tanto gentilmente,
sussurralo sommessamente,
il mio cuore l'udrà,
non le mie orecchie.
La notte è fonda,
la casa è silenziosa,
i nidi degli uccelli
son coperti di sonno.
Dimmi tra lacrime esitanti,
tra sorrisi titubanti,
tra dolore e dolce vergogna,
il segreto del tuo cuore!
R. Tagore









Dedicata - Alla mia mamma!-La mia Stella.
Non importa con quali abiti e con quali colori le porgi una rosa,
ogni mamma vorrebbe vedere impresso il segno dell'amore
che ha seminato in quella vita donata alla terra,
vorrebbe spiare nel cuore per vedere
se ancora vi sono impressi i segni delle carezze donate,
delle sofferenze patite
ma sopratutto se ha germogliato
l'amore seminato nell'animo
se vi sono ancora i segni delle sue braccia...



Solo una mano d'angelo intatta di sè, 
del suo amore per sè,potrebbe
offrirmi la concavità del suo palmo
perché vi riversi il mio pianto.
La mano dell'uomo vivente
è troppo impigliata nei fili dell'oggi e dell'ieri,
è troppo ricolma di vita e di plasma di vita!
Non potrà mai la mano dell'uomo mondarsi
per il tranquillo pianto del proprio fratello!
E dunque, soltanto una mano di angelo bianco
dalle lontane radici nutrite d'eterno e d'immenso
potrebbe filtrare serena le confessioni dell'uomo
senza vibrarne sul fondo in un cenno di viva ripulsa.

Alda Merini




Bambino
Bambino, se trovi l'aquilone della tua fantasia
legalo con l'intelligenza del cuore.
Vedrai sorgere giardini incantati
e tua madre diventerà una pianta
che ti coprirà con le sue foglie.
Fa' delle tue mani due bianche colombe
che portino la pace ovunque
e l'ordine delle cose.
Ma prima di imparare a scrivere
guardati nell'acqua del sentimento.

Alda Merini 


---------------------------------------------------



Dedicata ai miei figli per i loro 18 anni


...E sei arrivato tu, mucchietto di bambino
a sollevare turbinando la polvere degli anni
allungherò per te la mia vecchiaia..
uccellino senz'ali, che voli alto
nei cieli del tuo babbo...
...ora sei Grande...
Auguri Uomo!





Egli desidera il tessuto del cielo.

Se avessi il drappo ricamato del cielo,
intessuto dell'oro e dell'argento e della luce,
i drappi dai colori chiari e scuri del giorno e della notte
dai mezzi colori dell'alba e del tramonto,
stenderei quei drappi sotto i tuoi piedi:
invece, essendo povero, ho soltanto i sogni;
e i miei sogni ho steso sotto i tuoi piedi;
cammina leggera, perché cammini sui miei sogni.

William Butler Yeats, da "Il vento tra le canne", 1899






Una bella notte,
 la mia felicità arriva 
come sabbia nel vento.
Oh, penso di aver visto 
una piccola poesia 
cadere da una stella
oh, penso di averla vista
scegliere i tuoi occhi
come il posto per passare il tempo
dovrei sorridere o
dovrei mantenere tutto
dentro me stessa?
ma io lo condividerei con te....
se tu solo potessi capire.


(da ;Beautiful Night; di Elis)








Anima mia,
chiudi gli occhi
piano piano
e come s’affonda nell’acqua
immergiti nel sonno
nuda e vestita di bianco
il più bello dei sogni ti accoglierà.
Anima mia
chiudi gli occhi
piano piano
abbandonati come nell’arco delle mie braccia
nel tuo sonno non dimenticarmi
chiudi gli occhi piano piano
i tuoi occhi marroni
dove brucia una fiamma verde anima mia.

Nazim Hikmet, da Poesie d’Amore, (1948)




Il Valzer..
Un Valzer di Chopin riempie la sala
una danza selvaggia e scatenata.
Alla fine pallido chiarore,
il pianoforte adorna un'appassita ghirlanda.
Il piano tu, il violino io,
così suoniamo e non smettiamo
e attendiamo inquieti, tu e io,
chi per primo spezza la magia.
Chi per primo interrompe il ritmo
e scosta da sè le candele,
e chi per primo pone la domanda,
a cui non vi è risposta


H. Hesse








Quanto più chiudo gli occhi, allora meglio vedono,
perché per tutto il giorno guardano cose indegne di nota;
ma quando dormo, essi nei sogni vedono te,
e, oscuramente luminosi, sono luminosamente diretti nell'oscuro.
Allora tu, la cui ombra le ombre illumina,
quale spettacolo felice formerebbe la forma della tua ombra
al chiaro giorno con la tua assai più chiara luce,
quando ad occhi senza vista la tua ombra così splende!
Quanto, dico, benedetti sarebbero i miei occhi,
guardando a te nel giorno vivente,
quando nella morta notte la tua bella ombra imperfetta,
attraverso il greve sonno, su ciechi occhi posa!
Tutti i giorni sono notti a vedersi, finché non vedo te,
e le notti giorni luminosi, quando i sogni si mostrano a me.

William Shakespeare, Sonetto 43




La verità è sempre quella...

La verità è sempre quella,
la cattiveria degli uomini
che ti abbassa
e ti costruisce un santuario di odio
dietro la porta socchiusa.
Ma l'amore della povera gente
brilla più di una qualsiasi filosofia.
Un povero ti dà tutto
e non ti rinfaccia mai la tua vigliaccheria.

Alda Merini




"Io non ho bisogno di denaro. 
Ho bisogno di sentimenti, 
di parole, di parole scelte sapientemente, 
di fiori detti pensieri, 
di rose dette presenze, 
di sogni che abitino gli alberi, 
di canzoni che facciano danzare le statue, 
di stelle che mormorino all'orecchio degli amanti.... 
Ho bisogno di poesia, 
questa magia che brucia la pesantezza delle parole, 
che risveglia le emozioni e dà colori nuovi." 

Alda Merini


***********************************************************************


I sogni sono fatti di tanta fatica.
Forse, se cerchiamo di prendere delle scorciatoie,
perdiamo di vista la ragione
per cui abbiamo cominciato a sognare
e alla fine scopriamo
che il sogno non ci appartiene più.
Se ascoltiamo la saggezza del cuore
il tempo infallibile ci farà incontrare il
nostro destino.
Ricorda:
"Quando stai per rinunciare,
quando senti che la vita è stata
troppo dura con te,
ricordati chi sei.
Ricorda il tuo sogno".

Sergio Bambarén da "Il delfino"










L'innamorato parla della rosa

Tutte le cose prive di grazia e spezzate,
tutte le cose logore e vecchie
Il pianto del bambino sulla strada,
lo scricchiolio del carro che avanza pesantemente
Il passo affaticato dell'aratore che spruzza il terriccio indurito dall'inverno,
sono cose che stanno facendo torto all'immagine di te
che fa fiorire una rosa
nelle profondità del mio cuore.
Le cose mal fatte sono un male così grande
da non potersi dire;
io bramo di costruirle di nuovo
e sedere su una collinetta verde in disparte,
con la terra e il cielo e l'acqua, rifatti,
simili a uno scrigno d'oro
per i miei sogni dell'immagine di te
che fa fiorire una rosa nelle profondità del mio cuore.

William Butler Yeats




Farò della mia anima....

Farò della mia anima uno scrigno
per la tua anima,
del mio cuore una dimora
per la tua bellezza,
del mio petto un sepolcro
per le tue pene.
Ti amerò come le praterie amano la primavera,
e vivrò in te la vita di un fiore
sotto i raggi del sole.
Canterò il tuo nome come la valle
canta l'eco delle campane;
ascolterò il linguaggio della tua anima
come la spiaggia ascolta
la storia delle onde.

Kahlil Gibran



Il più bello dei mari
è quello che non navigammo.
Il più bello dei mari
è quello che non navigammo.
Il più bello dei nostri figli
non è ancora cresciuto.
I più belli dei nostri giorni
non li abbiamo ancora vissuti.
E quello che vorrei dirti di più bello
non te l'ho ancora detto.

Nazim Hikmet



ADDIO ...

L'uomo dice alla donna: ti amo, 
come se stringessi tra le palme il mio cuore, 
simile a scheggia di vetro che m'insanguina le dita, 
quando lo spezzo follemente. 
La donna dice all'uomo: 
ho guardato nei tuoi occhi, 
nel mio cuore, 
con amore curvandomi sulle tue labbra. 
L'uomo ha taciuto. 
Un libro caduto sul pavimento. 
Una finestra si chiusa. 
Come un mormorio nelle tenebre. 

(Nazim Hikmet, 1960)









Il Grembiule.

Mia madre invece aveva un vecchio grembiule
per la festa e il lavoro,
a lui si consolava vivendo.
In quel grembiule noi trovammo ristoro
fu dato agli straccivendoli
dopo la morte, ma un barbone
riconoscendone la maternità
ne fece un molle cuscino
per le sue esequie vive

Alda Merini








Quando tu sarai…

Quando tu sarai vecchia e grigia
e piena di sonno
e china accanto al fuoco,
tira giù questo libro
e lentamente leggilo
e sogna del dolce sguardo
che i tuoi occhi ebbero un tempo
e delle loro ombre profonde;

quanti amarono i tuoi istanti di lieta grazia
e amarono la tua bellezza
con falso e vero amore,
ma un solo uomo amò in te
l'anima pellegrina
e amò il dolore del tuo mutevole volto,

e chinandoti giù verso i tizzoni incandescenti,
mormora, un po' tristemente,
quanto amore fuggì
e misurò i suoi passi
sulle montagne in alto
e nascose il suo viso
fra una moltitudine di stelle.







A te che stai leggendo questa pagina: regalo una
rosa...

perchè tu possa sentirne il
profumo dolce ed estivo, per
ammirarne il colore unico e perfetto, per
capire che le spine ci sono
ma basta saperle maneggiare
per farle essere innocue, per
scoprirne il cuore prezioso, perchè i
petali possano accarezzarti e spingere
via la tristezza ed il gelo, qualunque
cosa ti stia capitando...


Oltre l'apparente leggerezza delle parole
vive sempre l'anima di chi le scrive.
Solo chi sa leggerle
potrà coglierne l'essenza.






LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...